giusto3"Non mi sono mai sposato perché non ho trovato la persona giusta... ...Ah quando troverai la persona giusta...; ...la persona giusta arriverà anche per te..." Ma, esiste una regola da seguire o una strada ove incontrare la persona giusta?

Il mio lavoro di psicologa, mi porta a parlare con tante donne, e molte, anche in giovane età, entrano in confusione circa la ricerca o il riconoscimento della persona "giusta", spesso reduci da relazioni infruttuose, poco appaganti o incastrate in relazioni non sane, non equilibrate; vittime di comunicazione violenta, gelosia morbosa e dipendenza affettiva.

giusto1Molte donne mi chiedono: "Come si può riconoscere un rapporto equilibrato e sano? Come riconoscere un uomo che dopo un mese di dolcezze e cortese corteggiamento, cambia carattere, si toglie la maschera "da uomo perfetto" per diventare possessivo e guardingo?" In questo articolo, non mi soffermerò sul possibile aspetto patologico nascosto sotto alcuni comportamenti e personalità narcisistiche o manipolatrici, ma cercherò semplicemente di rispondere a quelle donne che hanno paura di sbagliare o di incontrare la "persona sbagliata", partendo dal presupposto che non esistono l'amore perfetto, l'uomo perfetto (né la donna), la coppia perfetta, ma esistono i tempi giusti, i giusti equilibri, le passioni, gli interessi, e soprattutto l'amore, il rispetto e la comunicazione chiara.

giusto2Quando questi (ed altri) elementi, si miscelano tra loro, si crea una relazione forte, potente, sincera. Torniamo alla "persona giusta", tutto là é il segreto della convivenza, del saper camminare e condividere anni della nostra esistenza con una persona! Non deve possedere chissà quali doti fantastiche, deve essere semplicemente quella "giusta". Sembra facile, ma non lo é. Cosa significa "giusta o giusto"? Il termine "giusto" ha a che vedere con l'essere conformi alle leggi, la persona giusta é ligia, capace di riconoscere, di dare a ciascuno ciò che gli è dovuto; é una persona attenta al merito, alla proporzione, alla legge; sta in mezzo fra due estremi, non è né troppo né poco.

giusto4La persona giusta é esatta, precisa; giudica secondo giustizia, é imparziale e obiettiva. A scuola, un compito "giusto" é corretto e privo di imperfezioni, ma sappiamo che non esiste perfezione, perciò, più che di "persona giusta" parlerei di persona "adatta" ad un partner in cui si rispecchia e "incastra". La persona (uomo o donna) giusta é quella che merita di essere sposata o con la quale vale la pena vivere e condividere. Alle donne che mi chiedono - come riconoscere l'uomo giusto e soprattutto, dove trovarlo? - rispondo, che si trova nella "via di mezzo"!

Care ragazze, l'uomo giusto lo riconoscerete, sara' l'uomo adatto a voi, il principe senza cavallo bianco e senza castello ma che a volte vi farà sentire come principesse; sarà l'uomo che crederà in voi e capace di condurvi dove non avreste mai pensato di poter arrivare; l'uomo che lotterà per voi e con voi, con le "spalle larghe" e piedi ben piantati per terra.

1890441436 nL'uomo giusto sarà onesto, conoscerà il valore e il peso delle parole, soprattutto delle parole date. A volte vi sembrerà "risolto, risoluto", maledettamente sicuro, da apparire sfacciato, compiaciuto dal proprio ego, ma sarà proprio quella sicurezza a darvi un senso di protezione. L'uomo giusto avrà l’intelligenza di saper scegliere e sceglierà voi!

Dott.ssa Silvia Mendico Psicologa - Sociologa Consulenze affettive individuali e di coppia Studio Roma: 347.2657350

Psicologia


Coming soon